Martone

Il comune di Martone ha una superficie di 826 Ha, e presenta un altitudine di 290 m.s.l.

La città sorge sul versante occidentale di una collina, limitata ad Est dalla fiumara Gallizzi e ad Ovest dalla fiumara Levadio, affluente del Torbido, che segna il confine tra il territorio di Martone quello di Grotteria e di San Giovanni di Gerace.

L’aspetto morfologico risulta movimentato da variazioni altimetriche che oscillano tra i 158 e 1218 metri s.l.m. e riprende l’andamento generale del territorio calabrese, costituito principalmente da graniti e scisti biotici, formatisi nell’Era Paleozoica. Alle quote inferiori ai 400-500 m, i graniti sono ricoperti da rocce sedimentarie di varia natura soggette a fenomeni erosivi. Tuttavia il territorio si presenta complessivamente stabile: ciò è dovuto principalmente ai numerosi interventi di forestazione eseguiti duranti gli ultimi anni.

Sotto l’aspetto orografico il territorio di Martone è attraversato da un crinale secondario che dal monte Camaldi (1173 m ) si dirige verso il centro abitato, facendo da spartiacque alle fiumare Levadio e Gallizzi. Questo tipo di assetto territoriale, assieme al clima mediterraneo determina altresì le caratteristiche della vegetazione comprendenti formazioni boschive tra cui lecceti faggeti, castagneti e pinete.

ArchitettureArchitetture

Edifici religiosi